Che cosa sono le certificazioni linguistiche e a cosa servono?

Le certificazioni linguistiche sono attestati rilasciati da enti esterni e riconosciuti a livello internazionale. Le singole certificazioni servono a dichiarare che uno studente ha raggiunto un determinato livello di apprendimento della lingua straniera. Gli esami di certificazione linguistica testano tutte e quattro le competenze: lettura, scrittura, ascolto e parlato. La valutazione fa riferimento al Quadro Comune di Riferimento Europeo per le lingue straniere.

Che cos’è il Quadro Comune di Riferimento Europeo per le lingue straniere?

Si tratta di un ricco repertorio di descrittori delle competenze linguistiche che un qualsiasi soggetto che studia una o più lingue sviluppa nel suo percorso di apprendimento. Esso individua sei livelli di competenza linguistica (A1/A2, B1/B2, C1/C2), ripartiti in tre più ampi livelli: elementare (A), intermedio (B) ed avanzato (C)

Quali sono gli enti certificatori?

  • Inglese: University of Cambridge
  • Tedesco: Goethe Institut
  • Francese: Alliance Français
  • Spagnolo: Istituto Cervantes

Perché fare la certificazione linguistica?

  1. Soddisfazione personale e uso pratico della lingua Alcuni studi dimostrano che ottenere un certificato, riconosciuto internazionalmente, rappresenta non solo una qualifica in più, ma anche una vera e propria soddisfazione personale
  2. Crediti formativi nella Scuola Riconosciuti dal Ministero della Pubblica Istruzione, essi si rivelano utili per la vita scolastica e l’assegnazione di crediti formativi.
  3. motivi di lavoro Con un certificato linguistico gli studenti possono arricchire il proprio curriculum vitae. Le aziende in Italia e all’estero riconoscono i certificati come prova di abilità linguistica. Per le aziende è sempre più importante sapere se un potenziale impiegato è in grado non solo di leggere e comprendere la lingua inglese ma anche e soprattutto di parlarla e scriverla: le prove di scrittura e di lingua parlata, rigorosamente elaborate, garantiscono una valutazione affidabile di tutte le abilità linguistiche.
  4. Crediti formativi nelle università Italiane I certificati sono riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) come “crediti formativi”. Vedi Riconoscimento Università italiane.